L’incredibile avventura del Faraone

La conquista della Serie A da parte della Pistoiese è da considerare uno dei momenti più alti dello sport cittadino, vissuto da ttutti come una sorta di moto d’orgoglio: finalmente la “piccola” Pistoia, considerata alla stregua di una sorella minore in una Toscana dominata dal mito di Firenze e conosciuta per le bellezze di Lucca, Arezzo, Siena e mille altri luoghi da cartolina, sorprende tutti arrivando a primeggiare nello sport più popolare. Il nostro “racconto” inizia così, con un breve omaggio agli artefici di quella stagione: il presidente-visionario Melani, il condottiero Riccomini e quel manipolo di “eroi” che il 1 giugno 1980 regalarono un sogno al popolo arancione

di Antonio Zinanni

Chissà perché quando le cose in casa arancione non vanno bene, tra coloro che hanno i capelli grigi viene da proferire la frase: “Ah, bei tempi quelli del Faraone!”. E chi sarà mai questo fantomatico Faraone, si domanderanno tutti quelli che non possono ricordare per ovvi motivi anagrafici, questa figura che Pistoia e la Pistoiese non dimenticherà mai?

>CONTINUA A LEGGERE SU PISTOIA SPORT<

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...