Luis Silvio da Pistoia

Punta o Ponta? Quando una vocale ti cambia la vita. Si perché per questo banale errore il brasiliano Luis Silvio è da molti ricordato come il bidone dei bidoni del mondo del calcio. Sbarcò in Italia nel 1980, acquistato dalla Pistoiese al prezzo di 170 milioni di lire. Giocò sei volte in serie A e nel 1981 ritornò a casa, senza aver segnato nemmeno un gol. Una fugace apparizione che non gli ha impedito di diventare un vero fenomeno di costume, al quale i pistoiesi sono tuttora legatissimi

di Giacomo Carobbi

Su di lui si è già detto e scritto di tutto, spesso a sproposito. La Pistoia rubestica lo ama ancora, e la rete lo ha parzialmente riabilitato anche se il nome di Luis Silvio Danuello fa ormai parte dell’immaginario pallonaro alla voce “Bidoni”. Esistono foto e video che ritraggono la ponta-direita negli anni precedenti al suo approdo alla Pistoiese, quando il Brasile aveva imparato a conoscerlo ed apprezzarlo per quello che era: un’ala destra giovane, dotata di buoni piedi e discreta propensione per il gol.

>CONTINUA A LEGGERE SU PISTOIA SPORT<

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...